Farmaci scaduti, sai come smaltirli?

Parliamo oggi di ambiente e farmaci. In particolar modo delle corretta gestione dei farmaci scaduti. La raccolta differenziata dei farmaci scaduti avviene tramite contenitori posti all’esterno delle farmacie a cura dell’amministrazione comunale. Il servizio viene poi assicurato da ditte specializzate che provvedono, con regolarità, al loro svuotamento ed allo smaltimento, ma…… a giudicare dai risultati qualcosa non funziona.

La sigaretta ti fa brutta

Lo so che lo sai che la sigaretta è dannosa per la salute, ma forse non hai pensato che ha effetti nocivi anche sulla pelle… e anche piuttosto evidenti: colorito spento, disidratazione, invecchiamento cutaneo, peggioramento della pigmentazione. La buona notizia è che i danni sulla pelle sono reversibili, basta prendere la sana decisione di spegnere la sigaretta una volta per tutte.

Combatti l’insonnia con metodi naturali

La nostra vita è regolata da cicli ben precisi il cui ritmo viene scandito in modo naturale da un vero e proprio “orologio biologico”. La qualità del nostro vivere dipende in modo marcato dal ciclo “sonno – veglia” in quanto il sonno è una fase importantissima in cui il nostro organismo recupera energia che servirà poi ad affrontare la successiva fase di veglia.

Anche gli errori possono servire alla scienza

È possibile che un’importante scoperta farmaceutica possa avvenire per errore? Oggi è assai improbabile, sia per le tecnologie impiegate nei laboratori, sia per i controlli che la legge impone negli stadi di sviluppo di un nuovo farmaco, sia per l’interdisciplinarità che ormai caratterizza le attività di ricerca e sviluppo. Ma un tempo non era così e allora poteva succedere non soltanto che da una dimenticanza sortisse una scoperta fondamentale (la famosa muffa di Flemming, all’origine della penicillina), ma anche che un nuovo farmaco potesse venire da un banale errore.